twittafb

Il sonno dei bambini: Come trovare il giusto equilibrio tra notte e giorno!

21-11-2017

Siete o magari conoscete neo genitori, pieni di dubbi e domande sul sonno (e i sonnellini) del nuovo arrivato? Questa guida pratica è dedicata a tutti voi!  

Il vostro bimbo dorme poco la notte e il giorno è noioso e irritabile?  

Dorme molto durante il giorno e la notte ha un sonno agitato e frammentato? 

La sera crolla prima delle 18 ma si sveglia arzillo e desideroso di giocare, nel cuore della notte?  

In modo sintetico e chiaro, gli esperti del sonno, vi guidano attraverso orari e ritmi del riposo , dai primi mesi ai primi anni di vita del vostro bimbo ma ricordate: La perfezione non esiste, soprattutto quando si parla della nanna! 

Il sonno del neonato 

Sgombriamo subito il campo da ogni dubbio: E’ di gran lunga il periodo più difficile per la maggior parte dei genitori, perché il neonato non ha veri e propri orari. In quest’epoca la maggior parte dei bebè dorme tra 12 e 17 ore su 24 ma le giornate e le soprattutto notti sono scandite dalle poppate.  
I sonnellini sono brevi e i risvegli frequenti e, nella maggior parte dei casi,  il piccolo è totalmente dipendente dalla mamma quando si tratta di dormire! 
Il sonno del neonato segue “cicli” della durata di circa 50 minuti. Per approfondire visitate: Sonno del neonato da 0 a 6 mesi.

- Sonno del bamino da 6 a 8 mesi 

A partire dal sesto mese, in concomitanza con lo svezzamento ed il rapido sviluppo delle funzioni cerebrali del vostro bambino, anche il suo sonno lentamente si modifica. In quest’epoca, può essere utile quindi avere dei riferimenti temporali per trovare il giusto equilibrio tra sonnellini diurni e sonno notturno! 

Ore di sonno totali: tra 12 e 16 su 24 
Sonnellini diurni: La maggior parte dei bimbi,  in questa fascia di età, fa 2 o 3 sonnellini diurni da 60- 90 minuti ciascuno, solitamente distribuiti tra metà mattina (attorno alle 9.30-10), primo pomeriggio (tra le 12.30 e le 13) e tardo pomeriggio (tra le 16.30 e le 17).

- Da 9 a 12 mesi 

L’eventuale inserimento al nido, il rientro al lavoro della mamma, l’alimentazione, le capacità cognitive sempre maggiori, portano grandi cambiamenti nella vita dei piccoli di casa ma non lasciatevi ingannare! Anche se il vostro bimbo sta crescendo velocemente, il suo bisogno di sonno resta comunque elevato. Ciò che invece può cambiare sono la durata o il numero dei riposini durante il giorno

Ore di sonno totali: tra 12 e 14 su 24 
Sonnellini diurni: Di solito 2, uno a metà mattina, spesso più prolungato e uno dopo pranzo, attorno alle 13 o le 13.30. 

Verso il nono mese, infatti, la maggior parte dei bimbi non ha più necessità del sonnellino del tardo pomeriggio che, specie se prolungato, potrebbe interferire in modo negativo con il riposo notturno. 
Se vi accorgete che il piccolo la sera attorno alle 18 è molto stanco, provate semplicemente a posticipare il riposino pomeridiano tra le 14 e le 14.30. 

- Da 13 a 18 mesi 

In questo periodo, quasi tutti i piccoli passano in modo naturale dai 2 sonnellini precedenti ad uno soltanto. Per mamma e papà è facile accorgersi che il sonno del loro bimbo sta assumendo ritmi più stabili e se: 
- Si mostra stanco e irritabile solo verso la fine della mattinata 
- Il pomeriggio dopo pranzo è bello arzillo e l’ora della nanna pomeridiana si sposta sempre più verso sera 
Questo potrebbe essere il momento di dire addio a uno dei 2 riposini diurni, mantenendo se possibile, solo quello dopo pranzo.  

Ore di sonno totali: tra 11 e 13 su 24
Sonnellini diurni: Di solito 1 dopo pranzo, attorno alle 13.30-14, di durata variabile tra 2 e 3 ore 

- Oltre i 18 mesi

Il "modello" del sonno del vostro bimbo, dopo i 18 mesi, è di solito piuttosto consolidato, e fino almeno ai 3 anni risulterà piuttosto costante. In questa fase risultarà particolarmente utile il rituale del relax: Il bagnetto, una favola o una ninna nanna, gesti semplici ma sempre uguali e alla stessa ora, giorno dopo giorno, per consolidare i ritmi e gli orari del suo riposo.


In conclusione 

In questo approfondimento abbiamo voluto fornire una guida molto pratica su come stabilire il giusto equilibrio tra il sonno notturno e diurno dei più piccoli ma ricordate che ogni bimbo è diverso, così come lo sono le molteplici abitudini ed esigenze di ogni famiglia!
Mamme e papà, non lasciatevi prendere dal panico e dalla frustrazione: I neo genitori assonnati sono sempre molto più numerosi di quelli freschi e riposati! 
Se avete dubbi e domande sul sonno del bambino, scrivete ai nostri specialisti attraverso la Posta di Dormilio, oppure chiedete consiglio al vostro pediatra di fiducia!

Stampa